Oblio

26.05.2015 07:13

Per quanto incredibile possa sembrare l’ineffabile, l’imperituro, l’irascibile e sanguigno Maurizio Gasparri sarà il primo in Italia a comparire davanti a un giudice di Pace per rispondere del contenuto di un suo tweet. Davvero una primizia per il senatore che ormai si deve affidare alle liti con il rapper Fedez o alle cinguettate sopra le righe per regalarsi gli ultimi spiccioli di quarti d’ora di celebrità. E pensare che proprio il vecchio camerata Maurizio da sempre è uno dei più bersagliati su Twitter tanto che ha passato o fatto passare a qualche suo collaboratore giorni e giorni a cancellare dai contatti chiunque osasse non dico insultare – ci mancherebbe – ma anche chi in qualche modo si arrischiava a dissentire magari senza troppi francesismi sull’operato dell’Uomo. Invece, adesso, davanti al giudice, dovrà rispondere di un’espressione riferita in un chiacchiericcio privato a Riccardo Puglisi, ricercatore di economia dell’ateneo pavese e responsabile delle politiche economiche del movimento Italia Unica di Corrado Passera. Un di paio di aggettivi di quelli che si dicono quando si finisce un po’ sopra le righe e almeno uno già usato in passato per esempio da Giorgio Almirante, l’antico mentore del Nostro, quando alla Camera disse nei confronti di un avversario politico: “Lei è un ignorante, ma nel senso latino del termine, cioè uno che ignora”. Una frase che poi è diventata un classico tanto che è finita anche in una gag di Aldo, Giovanni e Giacomo. In verità al termine ignorante il vice presidente del Senato ha aggiunto anche l’aggettivo presuntuoso e un “fai vomitare” tanto per finire in bellezza. Si trattava di una conversazione privata, che forse poteva finire lì con un bel “pirla borioso”  di rimando invece sarà un giudice a stabilire se ci sarà stata offesa nelle parole di Maurizio e quanto nell’eventualità dovrà sborsare di danni. Dai, diciamolo apertamente: si tratta di una questione importante e fondamentale qualunque sia il risultato finale del giudice di Pace. In ogni caso Maurizo Gasparri difficilmente passerà alla storia come grande politico italiano e padre della Patria. Gli resta questa primogenitura del processo per un tweet. E vi pare poco per uno che temeva di finire sulle panchine di un parco travolto da un oblio senza fine?


contatori