Teste

29.10.2014 06:46

Il Presidente Giorgio Napolitano sentito come teste sulla presunta trattativa Stato-mafia ha risposto a tutte le domande senza avvalersi delle prerogative costituzionali di cui gode. Dicono fosse sereno, disteso, collaborativo e soprattutto mai reticente. Ha risposto a tutto, ma proprio a tutto, senza esitazioni anche alle prime due domande della Corte: dichiari le proprie generalità e occupazione attuale.