Bacio

07.12.2014 07:59

È agli atti della procura di Roma un sms della deputata bersaniana/renziana Micaela Campana dove si legge: “Bacio grande capo”. Gli inquirenti pensavano fosse indirizzato al capo Matteo Renzi, nume tutelare della bella Micaele, fresca di nomina come responsabile welfare della segreteria Pd. Macché. Il destinatario era Salvatore Buzzi, numero due dell’affaire Mafia Capitale. Ok, ok un bacio virtuale è un modo di dire, uno slang in voga. E poi non essendoci la virgola non si capisce bene se "grande" era riferito al bacio o "grande" era il capo. Non mettiamo Micaela sulla graticola e non facciamo della facile ironia. In fondo mica ha scritto baciamo le mani...

 


contatori