Morto

24.12.2014 07:20

Perfino un Governo a voce unica come quello delle giovani marmotte ogni tanto si divide. Poi magari lo fa nel momento sbagliato. Ma ogni tanto lo fa. Per il ministro Maurizio Lupi l’incendio doloso alla stazione di Bologna è un atto di terrorismo, per il primo ministro Matteo Renzi si tratta invece di sabotaggio. Qualunque cosa succeda ecco scendere in piazza il solito doppiogiochismo linguistico all’italiana. La differenziazione tra il premier e il ministro equivale a dire: l’operazione è perfettamente riuscita, ma il paziente è morto. Quindi per Lupi è morto, mentre per Renzi è solo deceduto. Per Maria Elena Boschi, sempre presente ad ogni concione, magari è passato a miglior vita... Perché allarmarsi?

 


contatori